Cammino del Capraro

...

Su quella parte dei Monti Sabini sopra Roccantica, ci sono tutti i percorsi del CAI segnalati e marcati da Stefano Fassone. Con Elisa Pellirossi, cercavamo di metterne insieme alcuni per arrivare da Roccantica al rifugio Cognolo; un bellissimo percorso ad anello da Roccantica. E poi si scopre (lo scopre Marco) che questo sentiero è antichissimo, che il ricordo dei pastori transumanti si perde nella notte dei tempi e che l’ultimo ricordo su questo sentiero narra di enormi greggi di capre e pecore portate ai pascoli montani da bambini, bambini di un’età che oggi non ci si sa nemmeno allacciare le scarpe.. ma allora forse non era un problema, perchè scarpe nemmeno se ne portavano! insomma questi bambini avevano già la responsabilità di intere greggi ed arrivano su in cima agli altipiani e… cominciavano a giocare a pallone!! e intanto che le partite si facevano più intense, le greggi si mescolavano e le capre si confondevano le une con le altre.. alla fine della giornata, pare che le capre tornassero composte ognuna nel suo gregge o almeno così raccontano i piccoli caprari!